Orario ricezione chiamate 09-12 Lunedì/Venerdì chinegestioni@gmail.com

La messa in mora è indispensabile nel recupero del credito?

da | 11 Mar 2021 | Amministrazione Condominiale | 0 commenti

 Il proprietario di un’unità immobiliare in condominio è tenuto a pagare le spese inerenti alla gestione delle cose comuni.

Quando si viene meno a tale dovere, è diritto del condominio creditore agire per recuperare le somme dovute.

Anzi, la legge impone un vero e proprio obbligo in capo all’amministratore di attivarsi tempestivamente per il recupero del credito maturato nei confronti del singolo condomino.

 generalmente l’amministratore invia una lettera di formale messa in mora spingendo il condomino al pagamento.

 In realtà, per pacifica giurisprudenza , la messa in mora è inutile se c’è da recuperare un credito condominiale.

 

 non esiste una norma che prescriva, quale condizione di procedibilità, l’invio di una formale diffida al condomino .

L’utilità di tale atto è di  interruzione della prescrizione e di far maturare gli interessi di mora, ma sicuramente non si tratta di atto indispensabile per procedere al recupero giudiziario del credito.